01abbasso la musica in playback

Sabato 27 Agosto 2016 18:19
Forse non ci crederete, ma ho sentito un'orchestra che non suonava dal vivo nemmeno una nota...

Visto il clima ancora piacevolmente estivo mi si conceda una digressione ironica buona però per mettere in luce una realtà amara che prende sempre più campo. Andiamo per ordine. Come è noto a noi chianini la festa paesana (come pure quella di partito) ormai da molti anni rispetta un canone imprescindibile nella sua programmazione: a fianco della pappatoria socializzante vi sono sparuti spazi concessi ad attività "culturali", piacevoli momenti di solidarietà, qualche spettacolo comico di fenomeni locali e poi la disciplina regina: il ballo liscio

Proprio il ballo liscio è il cardine imprescindibile, l'elemento senza cui una sagra non sarebbe una sagra, il necessario e richiestissimo suggello.
D'altra parte nel liscio siamo i maestri e il proliferare di scuole di ballo, utile passatempo per tanti "diversamente giovani" nelle serate invernali, ha rinvigorito questa passione nazionale creando nuovi eserciti di adepti pronti a tutto pur di non perdere un appuntamento in cui mettere a frutto gli insegnamenti ricevuti. Il liscio d'altronde è divertente, piacevole, salutare e ballarlo in coppia fa bene alla coppia stessa riaccendendo vecchie passioni e sintonie.
Peccato però che le orchestre italiane, più o meno grandi e più o meno blasonate, stiano sempre più cedendo a un demone: il playback

Di questa cosa, pur essendo un musicista dilettante, non mi ero reso conto finchè qualche anno fa un amico, che suonava ogni tanto in un'orchestra di liscio, mi rivelò la scottante realtà che alcune parti strumentali non erano suonate dal vivo, ma mandate in onda insieme agli altri strumenti attraverso il mixer. Insomma: non tutto quello che usciva dagli altoparlanti ero suonato.
Il motivo era logico: bisognava suonare per tante ore, l'errore ci poteva stare e gli arrangiamenti erano molto complessi. Troppo per orchestre composte da sei, sette elementi al massimo. Per certi pezzi sarebbe servita la fisarmonica, la tromba, il violino, il trombone e certo non si poteva creare mega-orchestre di 12 elementi, perchè poi il guadagno si sarebbe dovuto dividere in troppe persone e sarebbe quindi stato pochissimo. Ecco quindi che, mantenendo dal vivo i vari strumenti, voci comprese, si facevano delle 'aggiunte' (anche nella parti di batteria, per esempio) utili a rafforzare il suono e aiutare i musicisti
Ponendo attenzione ai dettagli mi resi conto che tutto ciò era vero: alcune orchestre utilizzavano sprazzi di playback.

Il fenomeno però è notevolmente peggiorato negli anni e proprio in questi giorni, in vari luoghi, al fianco di alcune orchestre che ancora suonano davvero m'è capitato di vedere situazioni al limite del grottesco. Il playback per alcuni non è più un elemento secondario e 'di rinforzo', ma un cardine pressochè totale. Non è più nascosto con furbizia in modo da risultare inudibile agli orecchi meno attenti, ma appare palese anche a quelli che di musica si intendono poco tant'è che il dirsi 'ma sono in playback...' è abitudine diffusa fra i presenti, che però poi fortunatamente ballano lo stesso
Addirittura posso giurare che ho visto un'orchestra che non suonava nemmeno una nota: i musicisti facevano palesemente finta (si vedeva dai movimenti), si sentivano linee di basso molto complesse ma non c'era un bassista, si sentivano trombe ma non c'era un trombettista, c'era una fisarmonica in terzine e sestine ma il fisarmonicista muoveva appena le dita e addirittura le voci erano anch'esse pre-registrate, con effetti di missaggio (cori e contro-cori) smaccatamente anni 80 e assolutamente impossibili da produrre dal vivo
Insomma: sul palco erano tutti belli (uomini muscolosi e infighettati, donne avvenenti e procaci) ma l'unica cosa accesa era il microfono del leader del gruppo, solo per i "grazie" fra un brano e l'altro
E' il caso, forse, di porre un freno a questa deriva. Perchè va bene la stanchezza e la massacrante vita del musicista di liscio, ma un po' di rispetto per chi ascolta ci vorrebbe. Visto anche che poi ci si fa pagare...e a quel punto se tanto si deve ballare ascoltando un disco, allora possiamo fare a meno della costosa orchestra.

Fonte: http://www.valdichianaoggi.it/blogs/la-tragica-piaga-del-liscio-in-playback-alle-feste-paesane-71020167.html

Ascolta Super Polka

Ultime dalla rete

Premio internazionale della fisarmonica a Castelfidardo, vince la scuola russa - Centropagina

Premio internazionale della fisarmonica a Castelfidardo, vince la scuola russa Centropagina


Malhasyan, trionfo russo con la fisarmonica - Il Resto del Carlino

Malhasyan, trionfo russo con la fisarmonica Il Resto del Carlino


Premio internazionale della fisarmonica, vince la scuola russa e l'audacia organizzativa - AnconaToday

Premio internazionale della fisarmonica, vince la scuola russa e l'audacia organizzativa AnconaToday


All'Astra il gran finale del Premio Internazionale della Fisarmonica - Cronache Ancona

All'Astra il gran finale del Premio Internazionale della Fisarmonica Cronache Ancona


Renzo Ruggieri, un grandissimo della fisarmonica a Casalmaggiore domenica 6 settembre - OglioPoNews

Renzo Ruggieri, un grandissimo della fisarmonica a Casalmaggiore domenica 6 settembre OglioPoNews


Raphael Gualazzi con Renzo Ruggeri: la fisarmonica incontra il pop d'autore - Cronache Ancona

Raphael Gualazzi con Renzo Ruggeri: la fisarmonica incontra il pop d'autore Cronache Ancona


Viola, violino, fagotto e fisarmonica i protagonisti del Festival pontino di musica - LatinaCorriere

Viola, violino, fagotto e fisarmonica i protagonisti del Festival pontino di musica LatinaCorriere


Castelfidardo, al via il Premio internazionale della fisarmonica - Centropagina

Castelfidardo, al via il Premio internazionale della fisarmonica Centropagina


'Appia in Jazz', ad Apice arriva la fisarmonica di Carmine Ioanna - NTR24

'Appia in Jazz', ad Apice arriva la fisarmonica di Carmine Ioanna NTR24


Premio della Fisarmonica A Castelfidardo 5 giorni di musica - Italia a Tavola

Premio della Fisarmonica A Castelfidardo 5 giorni di musica Italia a Tavola


"Balamondo", arriva il fisarmonicista Richard Galliano - Corriere Romagna News

"Balamondo", arriva il fisarmonicista Richard Galliano Corriere Romagna News


Il ‘Balamondo’ chiude con il fisarmonicista Richard Galliano - il Resto del Carlino

Il ‘Balamondo’ chiude con il fisarmonicista Richard Galliano il Resto del Carlino


Il fisarmonicista Richard Galliano in tour in Italia a ottobre e novembre presenta il nuovo album 'Valse(s)' - IlMohicano_MilanoSound

Il fisarmonicista Richard Galliano in tour in Italia a ottobre e novembre presenta il nuovo album...


Concerto di Enzo Avitabile e l'Orchestra Napoletana di Jazz a 5 euro all'Anfiteatro di Avella - Napoli da Vivere

Concerto di Enzo Avitabile e l'Orchestra Napoletana di Jazz a 5 euro all'Anfiteatro di Avella...


Musica: concerti al tramonto a Selinunte - Agenzia ANSA

Musica: concerti al tramonto a Selinunte Agenzia ANSA


Michel Portal e Roberto Negro in concerto in Sala dei Giganti - Il Bo Live - Università di Padova

Michel Portal e Roberto Negro in concerto in Sala dei Giganti Il Bo Live - Università di Padova


Rimini: da mercoledì “Balamondo World Music Festival” con Mirko Casadei con Finardi, Galliano e Mark Ribot - ChiamamiCittà

Rimini: da mercoledì “Balamondo World Music Festival” con Mirko Casadei con Finardi, Galliano e...


Balamondo in piazza Cavour con Mark Ribot e Galliano - Corriere Romagna News

Balamondo in piazza Cavour con Mark Ribot e Galliano Corriere Romagna News


Michel Portal & Roberto Negro alla Sala dei Giganti - Concerto annullato - PadovaOggi

Michel Portal & Roberto Negro alla Sala dei Giganti - Concerto annullato PadovaOggi


Sconfinamento Sound: Enzo Avitabile e l'Orchestra Napoletana di Jazz all'Anfiteatro di Avella - Orticalab

Sconfinamento Sound: Enzo Avitabile e l'Orchestra Napoletana di Jazz all'Anfiteatro di Avella...